Il Folle La Calcinara 2015 - VINOalToP

Il Folle La Calcinara 2015

Prezzo di listino
€25,00
Prezzo scontato
€25,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse.

Denominazione: Rosso Conero Riserva DOC

Zona di produzione e Terreno: Contrada Calcinara situata in località Candia, nel comune di Ancona

Vigneto: Situato a 200 metri s.l.m. con una esposizione sud, sud-est. Densità di impianto di 4000 ceppi ettaro allevati a cordoni speronato. Uva vendemmiata manualmente a metà ottobre in cassette da 10 kg con una resa per ettaro 70 q.li/ha di uva.

Uvaggio: 100% Montepulciano

Vinificazione: Macerazione a 10°C per 4 giorni con follature sulla massa, fermentazione, ulteriore macerazione a recipienti colmi per un contatto con le bucce di 45 giorni totali. Fermentazione malo-lattica sulle bucce. Svinatura e batonnage per i successivi 2 mesi.

Affinamento: Barriques nuove di rovere francese per 18 mesi. 6 mesi di assemblaggio più 12 mesi di affinamento in bottiglia

Analisi organolettica e abbinamenti consigliati

Rosso rubino intenso, con leggeri riflessi granata. Al naso è complesso, elegante, aperto, speziato a tratti terroso, polvere di cacao. In bocca è materico e sapido. Tannini morbidi e lisci. Ottimo con selvaggina, arrosti, tagliata all'aceto balsamico.

L’azienda nasce nel 1997 in Contrada Calcinara di Candia (Ancona), dall’esperienza nel settore vitivinicolo e enologico di Mario Berluti e soprattutto nell'intuizione di individuare nella composizione dei terreni delle colline di Candia un’ottima sede per lo sviluppo della vite. E’così che nel ’99, nei 20 ettari di proprietà, vengono piantati i primi 4 ha di vigneto ad uve Montepulciano allevati a cordone speronato. Il progetto è quello di portare il vitigno Montepulciano alla sua massima espressione, valorizzando i suoi pregi ed evidenziando l’interazione che questo vitigno riesce a esprimere con i terreni di Candia. E’ per questo che nel 2005 nasce la nuova cantina di vinificazione e solo nel 2007 viene alla luce il primo Folle.
Nel frattempo i vigneti sono stati ampliati raggiungendo i 9 ettari complessivi ed anche dai 4 ha di oliveto sono stati prodotti i primi olii monovarietali.
Tutta la famiglia prende parte all’intero ciclo produttivo, dalla potatura delle viti alla raccolta delle uve in piccole cassette, dall’affinamento in botti di rovere alla commercializzazione del vino.